Homepage > Governi a confronto

Governi a confronto: 1996 – 2008

Da una proficua collaborazione fra HandyLex.org e la rivista Mobilità, nasce questa impegnativa analisi comparativa fra i Governi e le maggioranze che si sono avvicendati negli ultimi 12 anni.
È un tentativo, condotto con la massima obiettività possibile, che prende in esame le politiche e norme a favore delle persone con disabilità nel nostro Paese.
La versione cartacea di questo dossier si trova nel numero 55/2008 di Mobilità, che contiene anche altri articoli di approfondimento. In questa versione è invece possibile consultare, in modalità ipertestuale, anche tutte le norme citate.

 

La XIII Legislatura: Governo di Centrosinistra

Il risultati delle Elezioni politiche del 1996 consentono di formare una maggioranza di Centrosinistra che può contare alla Camera su 324 deputati (di cui 20 di Rifondazione Comunista) contro i 306 dell’opposizione (Polo delle Libertà, Lega Nord, altri). Al Senato il Centrosinistra conta, a inizio legislatura, su 170 senatori eletti su 315.
Su queste basi viene varato il Governo Prodi. La crisi del Governo Prodi avverrà nell’ottobre del 1998 quando parte di Rifondazione Comunista e un deputato di Rinnovamento Italiano faranno mancare, alla Camera, la fiducia. Al Governo Prodi succederà Massimo D’Alema con il sostegno di Democratici di Sinistra (DS), Partito Popolare Italiano (PPI), Rinnovamento Italiano (RI), Socialisti Democratici Italiani (SDI), Federazione dei Verdi (Verdi), Comunisti Italiani (PdCI), Unione Democratica per la Repubblica (UDR), Indipendenti.
Il primo Governo D’Alema entra crisi nel dicembre 1999 per la sfiducia di UDR e SDI. Il secondo Governo D’Alema, sostenuto da DS, PPI, Democratici, Rinnovamento Italiano, Verdi, Comunisti Italiani, Udeur e Indipendenti, entra in crisi nel aprile 2000: dalle consultazioni elettorali regionali emerge una netta affermazione della coalizione di Centrodestra. I leader del Polo e della Lega Nord chiedono le elezioni anticipate per il rinnovo delle Camere: D’Alema si dimette. Il nuovo incarico viene affidato a Giuliano Amato, non nuovo ad incarichi di premier, che conclude, nel marzo 2001, la Legislatura.
La XIII Legislatura dura 1.765 giorni e precisamente dal 9 maggio 1996 al 9 marzo 2001.

Governi

Il primo Governo Prodi
Durata: 876 giorni (dal 17 maggio 1996 al 21 ottobre 1998)
Norme e politiche per la disabilità

Il primo Governo D’Alema
Durata: 423 giorni (dal 21 ottobre 1998 al 22 dicembre 1999)
Norme e politiche per la disabilità

Il secondo Governo D’Alema
Durata: 119 giorni (dal 22 dicembre 1999 al 25 aprile 2000)
Norme e politiche per la disabilità

Il secondo Governo Amato
Durata: 398 giorni (dal 25 aprile 2000 all’11 giugno 2001)
Norme e politiche per la disabilità

 

La XIV Legislatura: Governo di Centrodestra

Le elezioni politiche si tengono il 13 maggio 2001 e la Legislatura dura in totale 1.793 giorni dal 30 maggio 2001 al 27 aprile 2006.
Il Centrodestra (Casa delle Libertà: Forza Italia, Alleanza Nazionale, UDC-CCD, Lega Nord) conta alla Camera su una maggioranza di 368 deputati su 630. Al Senato, a inizio Legislatura, annovera 174 senatori su 315 eletti. Si alternano due governi (Berlusconi II e Berlusconi III), con la medesima coalizione politica di sostegno, ma con diversa composizione.

1.793 giorni, un’altra Legislatura completa dopo quella guidata dal Centrosinistra, ma con un solo premier.

Governi

Il secondo Governo Berlusconi
Durata: 1.414 giorni (dall’11 giugno 2001 al 23 aprile 2005)
Norme e politiche per la disabilità

Il terzo Governo Berlusconi
Durata: 372 giorni (dal 23 aprile 2005 al 16 maggio 2006)
Norme e politiche per la disabilità


La XV Legislatura: Governo di Centrosinistra

Le elezioni politiche sono indette il 9 e 10 aprile 2006. Il Centrosinistra ottiene la maggioranza di misura dei voti espressi, tanto da far emergere accuse di errati conteggi, in seguito, dopo minuziosi controlli, dichiarate in modo definitivo infondate.
Nell’attribuzione dei seggi il Governo conta su una maggioranza netta alla Camera, mentre al Senato il vantaggio sull’opposizione è assai risicato. L’Unione, la coalizione di maggioranza, è sostenuta da numerosi soggetti politici: DS, Margherita, Udeur, Rinnovamento Italiano – Lista Dini, Rifondazione Comunista, PdCI, Federazione dei Verdi, Italia dei Valori, Rosa nel Pugno (Radicali e SDI di Boselli), SVP, Repubblicani Europei (Sbarbati). Le divergenze interne portano più volte al limite della crisi di Governo che diviene definitiva con l’uscita dell’Udeur dalla maggioranza nel gennaio del 2008.
Le successive consultazioni per la formazione di una nuova maggioranza si risolvono in un nulla di fatto e al Presidente della Repubblica non resta che sciogliere le Camere. Le consultazioni elettorali sono fissate per il 13 e 14 aprile 2008. Nel frattempo il Governo Prodi rimane in carica per l’ordinaria amministrazione, il che non impedisce la produzione normativa e regolamentare.

Governi

Il secondo Governo Prodi
Durata: 617 giorni (dal 17 maggio 2006 al 24 gennaio 2008) a cui vanno aggiunti circa 90 giorni fino alla formazione del nuovo Governo dopo le votazioni del 13 e 14 aprile 2008.
Norme e politiche per la disabilità

 

Appendice: