Permessi lavorativi e famiglie di fatto

Domanda
Sono una dipendente pubblica, assicurata INPDAP. Convivo con il mio compagno da circa tre anni. Il mio compagno è disabile grave ai sensi dell'art. 3 comma 3 della L: 104/92. Ho diritto ai permessi previsti dall'art. 33 della L.104/92?
Preciso che pur avendo il mio compagno dei familiari nessuno di questi intende prestargli assistenza.

Risposta
La Sentenza della Corte Costituzionale n. 213 del 5 luglio 2016 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 33, comma 3 nella parte in cui non include il convivente di fatto tra i soggetti legittimati a fruire del permesso mensile retribuito per l'assistenza alla persona con handicap in situazione di gravità, in alternativa al coniuge, parente o affine entro il secondo grado.

Dopo questa Sentenza, quindi, anche le cosiddette "coppie di fatto" possono accedere ai permessi lavorativi previsti dalla legge 104/1992, dimostrando la propria effettiva condizione.

Approfondimenti: I permessi lavorativi: gli aventi diritto

Il trasporto aereo e le persone con disabilità - Formazione obbligatoria operatori aeroportuali - Corsi di base ed aggiornamento su indicazioni ENAC - E.Net - FISH
2009 - 2017   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione