Lombardia - Voucher Socio sanitario, Credit e voucher socio sanitario di lungoassistenza

Con la delibera n. 12902 del 9 maggio 2003 la Regione Lombardia ha previsto un Voucher utilizzabile per acquistare prestazioni domiciliari infermieristico-assistenziali, riabilitative, medico specialistiche e di aiuto infermieristico.

Il Voucher sociosanitario viene erogato attraverso le Asl sotto forma di titolo di acquisto e consente di comprare, da soggetti accreditati, prestazioni di assistenza socio-sanitaria integrata, svolte da personale professionalmente qualificato.

Nel valore del Voucher sono compresi tutti i costi di erogazione del servizio per cui nulla è dovuto dal cittadino all'ente accreditato.

Al Voucher sociosanitario, con la delibera n. 7915 del 6 agosto 2008, è stato aggiunto il Credit sperimentale, che è una forma d’intervento per erogare a domicilio prestazioni esclusivamente sanitarie (infermieristiche, riabilitative, ecc..), ad esempio nei casi in cui la famiglia soddisfa autonomamente i bisogni legati alla cura personale.

Il Voucher sociosanitario e il Credit hanno gli stessi profili e livelli economici, che variano in base allo stato clinico e di fragilità complessiva della persona da assistere.

I livelli sono tre:

- 1° profilo di base, 362 euro

- 2° profilo per pazienti critici/complessi, 464 euro

- 3° profilo per pazienti terminali, 619 euro

Possono beneficiarne tutte le persone (senza limiti di età e/o di reddito) definite fragili, cioè le persone temporaneamente o permanentemente impossibilitate a svolgere in modo autonomo le normali attività di vita quotidiana e/o fisicamente impossibilitate a recarsi presso gli ambulatori per ottenere le prestazioni sanitarie di cui necessitano.

Per l’attivazione del Voucher o del Credit ci si deve rivolgere ai distretti socio-sanitari della propria ASL, previa richiesta del proprio medico di famiglia o del medico ospedaliero.

Alla persona disabile, priva del sostegno famigliare, ospite di una Comunità Alloggio accreditata al Servizio Sanitario regionale (CSS) viene riconosciuta la possibilità di acquistare dalla Comunità dove risiede le prestazioni socio sanitarie di lungoassistenza tramite l’erogazione di un voucher socio sanitario di lungoassistenza, come da allegato A della DGR 18333/2004.

Anche in questi casi sono previste tre tipologie di voucher rilevate dalla scheda SIDI.

Un progetto individualizzato andrà a definire il tipo di assistenza (infermieristica, riabilitativa ecc.) e la frequenza di erogazione.

 

A cura di Ledha  – Lega per i diritti delle persone con disabilità - Rappresentante Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap (FISH) in Lombardia.


Il trasporto aereo e le persone con disabilità - Formazione obbligatoria operatori aeroportuali - Corsi di base ed aggiornamento su indicazioni ENAC - E.Net - FISH
2009 - 2017   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione