Veneto: contributi per l'eliminazione delle barriere e per l'adattamento dei veicoli

Nel 2007 la Regione Veneto, con la Legge n. 16, ha notevolmente rivisto le modalità di concessione di contributi previste dalla precedente Legge 41/1993 per l’eliminazione e superamento delle barriere architettoniche, l’acquisto di attrezzature per facilitare la vita di relazione e l’adeguamento dei veicoli per il trasporto delle persone disabili.
I contribuiti non spettano solo alla persone con disabilità ma anche agli enti pubblici alle aziende concessionarie di servizi di trasporto pubblico locale, ai i soggetti privati proprietari di spazi o edifici aperti al pubblico, comprese le imprese.
Ampia è la gamma delle opere oggetto di contributo: eliminare le barriere architettoniche negli edifici pubblici o aperti al pubblico, o per adattare il posto di lavoro, opere direttamente finalizzate alla fruibilità degli edifici e spazi privati aperti al pubblico,
opere direttamente finalizzate alla fruibilità edifici privati, ivi compresi gli edifici adibiti a luogo di lavoro e gli edifici di edilizia residenziale agevolata.
Ma sono ammessi al contributo anche l’acquisto e la posa in opera di facilitatori della vita di relazione come le suppellettili, le attrezzature e gli arredi che consentano alla persona con disabilità la pratica delle funzioni quotidiane, oltre agli interventi per facilitare l’uso dei mezzi di trasporto pubblico alle persone con ridotte capacità motorie e sensoriali.

Infine viene sostenuto economicamente l’adattamento dei veicoli destinati al trasporto di persone con disabilità motoria.
I contributi sono estesi anche all’acquisto di ausili utili al superamento delle barriere architettoniche interne ed esterne agli edifici.
Tutte le domande, con la documentazione di volta in volta richiesta, vanno presentate al comune di residenza entro la scadenza fissata, di anno in anno, con specifica deliberazione.
Per gli edifici privati e per l’adattamento dei veicoli è ammessa una spesa massima pari a 12.000 euro, sulla quale si calcola un contributo minimo del 10% e massimo del 50%.

Riferimenti:
Legge regionale 12 luglio 2007, n. 16 - “Disposizioni generali in materia di eliminazione delle barriere architettoniche.”

Approfondimenti:
www.venetoaccessibile.it

 

Carlo Giacobini
Responsabile Centro per la documentazione legislativa
Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare
Direzione Nazionale

 

Condicio - Dati e cifre sulla condizione delle persone con disabilità
2009 - 2020   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione