Nota Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali - Dipartimento prevenzione e Comunicazione - Direzione Generale Prevenzione Sanitaria -Ufficio VII dell’Ex Ministero della Salute, 30 maggio 2008

Oggetto: ”Applicazione del Decreto Interministeriale 2 agosto 2007 “Individuazione delle patologie rispetto alle quali sono escluse visite di controllo sulla permanenza dello stato invalidante.”.”

Ministero della Salute
0020013-P-30/05/2008
DGPREV I.4.c.c.3/4

 

Agli Assessorati alla Sanità
delle Regioni e delle Province Autonome

Ai Direttori Generali Aziende Sanitarie
Loro Sedi

e p.c.
INPS
Via Ciro il Grande, 21
00144 Roma

 

Si fa riferimento alla nota del 29/02/08 a firma del Ministero della salute, indirizzata all’INPS e per conoscenza agli Assessorati regionali e ai Direttori generali ASL, con la quale si chiedeva di attivare tutte le procedure necessarie per una corretta attuazione del D.M. in oggetto, di cui si allega copia.
Al riguardo si ritiene opportuno dare più specifiche indicazioni affinché, in questa prima fase di avvio di quanto disposto dal decreto, in tutto il territorio nazionale vengano adottate procedure omogenee per individuare i soggetti aventi diritto.
Per tale scopo si ritiene si possa fare riferimento a due fattispecie.
1) Soggetti beneficiari di indennità di accompagnamento o di comunicazione per i quali le commissioni ASL hanno previsto una successiva visita di revisione.
Per tali soggetti, onde evitare ogni contenzioso derivante dalla sospensione automatica del pagamento dell’indennità, tenendo conto del carattere straordinario della situazione contingente, si chiede di collaborare con l’INPS che a tal fine provvederà ad inviare a ciascuna ASL gli elenchi dei soggetti di cui sopra, con la richiesta di trasmissione agli indirizzi indicati, dei relativi fascicoli sanitari, specificando sui plichi che trattasi di “Trasmissione selettiva ai sensi del DM 2/8/07”.
Le commissioni INPS redigono un verbale per ciascun fascicolo esaminato, da cui risulti il diritto o meno per il soggetto all’esenzione da qualunque altra visita di revisione, ai sensi del DM 2-8-2007. Ultimato l’esame, restituiranno alle ASL i fascicoli corredati del verbale. Sarà compito dell’INPS comunicare direttamente alle persone che sono state ritenute esonerate che non saranno più chiamate a visita sempre ai sensi del citato DM.

2) Soggetti sottoposti a prima visita di accertamento per l’ottenimento del beneficio dell’indennità di accompagnamento o di comunicazione.
In tali casi si raccomanda alle commissioni ASL di tenere in debito conto le disposizioni del decreto in oggetto, avendo cura di esprimere il proprio parere sulla base della documentazione indicata, annotando nel verbale, quando ricorre il caso, il diritto all’esenzione.

Tutto ciò premesso, nello spirito di leale e reciproca collaborazione fra le istituzioni, si prega di voler dare le necessarie disposizioni ai Presidenti della commissioni ASL.

Il Direttore Generale
Dr. Donato Greco

Il Dirigente dell’Ufficio VII
Dr. Guido Ditta

 

Il trasporto aereo e le persone con disabilitŗ - Formazione obbligatoria operatori aeroportuali - Corsi di base ed aggiornamento su indicazioni ENAC - E.Net - FISH

FOCUS

In Progress

HandyLex Calabria
in collaborazione con FISH Calabria
HandyLex Sicilia
in collaborazione con Coordinamento H
HandyLex Sardegna
in collaborazione con ABC Sardegna
HandyLex Lombardia
in collaborazione con Ledha
2009 - 2017   HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione