Assegno unico, quale criticità? Aggiornamenti

A seguito delle istanze rivolte in sede di esame della Fish presso la XII Commissione Affari Sociali, è stato modificato l’importo per l’assegno unico con un aumento di 30€ (da 50 ad 80€) per i ragazzi con disabilità da 18 a 21 anni; inoltre i genitori con figli con disabilità con più di 21 anni, pur percependo l’assegno, potranno usufruire anche delle detrazioni fiscali per i figli a carico.

Non possiamo non notare invece come molte criticità evidenziate sia in questa pagina che dalla FISH in sede di audizione in Commissione, pur essendo state riprese totalmente dalla XII Commissione Affari Sociali, non siano state introdotte nel decreto legislativo.

In particolare, non è stata introdotta la clausola di salvaguardia integrale, richiesta a gran voce dalla Fish e già presente nella legge delega conferita al Governo n. 46/2021, confermando che l’assegno rivolto ai figli con disabilità a carico viene corrisposto, senza maggiorazione, anche dopo il compimento del ventunesimo anno di età; inoltre non è stato previsto di escludere le somme ricevute a titolo di risarcimento danno nell’indicatore della situazione patrimoniale; non prevedere ciò pare fuori luogo; alla condizione di maggior svantaggio, per cui si è dovuto dare un ristoro per porre in condizioni di minor svantaggio iniziale il minore, questi poi percepirà meno di altri suoi coetanei, che tralasciando il risarcimento danni, vive le medesime condizioni (anagrafiche, familiari, ecc.).

Ciò si reputa che comporterà, nel caso appunto di risarcimento del danno, un innalzamento dell’ISEE dell’intera famiglia e comprometterà anche l’eventuale assegno spettante a fratelli/sorelle della persona con disabilità, danneggiando più volte quel nucleo familiare.

Riportiamo l’informativa INPS  in cui sono illustrate in maniera dettagliata le modalità per richiedere l’assegno unico e universale.

Clicca qui per leggere l’articolo Assegno unico, quale criticità? pubblicato il 15 dicembre 2021

 

5 Gennaio 2021

Approfondimento a cura del Centro Studi Giuridici HandyLex

© HandyLex.org – Tutti i diritti riservati – Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione

Condividi:

Skip to content