Disability Card: inizia la sperimentazione digitale

Dal 15 luglio, partirà la sperimentazione di IT- Wallet, un portafoglio sotto forma di app, che conterrà una versione, appunto digitale, di alcuni importanti documenti, tra i quali la Carta Europea della Disabilità.

La prima fase sperimentale si concluderà a settembre, mese in cui la possibilità di scaricare ed utilizzare quest’importante app, sarà allargata a più persone, fino ad arrivare a gennaio 2025, deadline a partire dalla quale IT-Wallet e, quindi la Disability Card in formato elettronico, saranno disponibili per tutti gli aventi diritto.

La Carta Europea della Disabilità è una tessera che permette di vedersi riconosciuta la propria condizione di disabilità in altri paesi europei, quando si viaggia in essi per poco tempo o si partecipa a progetti di mobilità, come l’Erasmus plus, potendo così accedere a sconti e gratuità riconosciuti, in quel paese europeo, alle persone con disabilità.

Fino adesso, la Carta, è utilizzabile solo in 8 Stati Membri (Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Italia, Malta, Romania, Slovenia), ma il 17 aprile, le Istituzioni dell’Unione hanno adottato una Direttiva europea che ne prevede l’adozione e l’utilizzabilità in ognuno dei 27 Stati UE, entro e non oltre il 2028.

Tra le varie novità, inserite in tale recente normativa vi è, tra le altre cose, il dovere   di rilasciare la Carta Europea della Disabilità, sia in formato fisico, che appunto digitale.

 

News a cura del Centro Studi Giuridici HandyLex
© HandyLex.org – Tutti i diritti riservati – Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione

Condividi: