Agevolazioni lavorative per assistenza a persone con disabilità: in quali casi si possono cumulare i giorni di permesso

Ho un figlio con disabilità grave ai sensi dell’art. 3, comma 3, della l.n. 104/92 e fruisco di tre giorni di permesso mensile retribuito per prestargli assistenza. Ora che dovrò assistere pure mio padre, che è anche lui una persona con disabilità grave, potrò richiedere, in aggiunta, ulteriori tre giorni di permesso mensile?

Si. In Base all’art. 33 della  l.n. 104/92, tutti i lavoratori dipendenti pubblici e privati hanno diritto a prestare assistenza a più persone con disabilità grave (cumulando i giorni di permesso), ma  solo ove la persona da assistere sia il coniuge o un parente/affine entro il primo grado (es. figlio o suocero) ovvero sia un parente o affine entro il secondo grado (es. fratello) purché, in tale secondo caso, i genitori o il coniuge della persona con disabilità grave abbiano compiuto i 65 anni di età, abbiano una patologia invalidante o siano deceduti o mancanti.

Condividi:

Skip to content